RABOSO

D.O.C. ROSSO 2005

La vite di Raboso del Piave e’ di antichissima origine, ne ritroviamo cenni nella Naturalis Historia in cui Plinio il Vecchio scrive che in quest’area si produceva il Pinna Omnium Nigerrima, un vino il cui colore era piu’ nero della pece, antenato oltre che del Raboso, anche del Terrano e del Refosco. Dopo l’impero Romano il Raboso del Piave viene ritorovato tra i vini piu’ richiesti e graditi della Serenissima Repubblica di Venezia. Se a Venezia si gode fino in fondo di questo nettare , è nel suo entroterra che si consuma la coltivazione del Raboso. Nel secolo dopo guerra però il Raboso del Piave inizia a vacillare sul trono e la tendenza per molti anni non si inverte, portando così questo vitigno a passare dal 90% al 5% della viticoltura dell’area. Solo dalla metà degli anni novanta la terra del Piave accompagna una nuova stagione del suo Raboso.

VITIGNO: Raboso Piave
FORMA DI ALLEVAMENTO: Sylvoz
ZONA DI PRODUZIONE: Veneto
GRADAZIONE ALCOLICA: 13,00% Vol.
TECNICA DI PRODUZIONE: Leggera surmaturazione in pianta, macerazione nelle bucce per 25 giorni, affinamento in botti di rovere per circa tre anni e 6 mesi in bottiglia, prima di raggiungere la tavola dell’estimatore.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: Di colore rosso rubino carico, tendente al granato con il prolungato invecchiamento. Bouquet vinoso, marcato, tipico con il profumo di violetta con il prolungarsi dell’invecchiamento. Dal sapore secco, austero, sapido, giustamente tannico, leggermente acidulo.

X